Parlare con il sorriso: l’arma vincente della comunicazione

La comunicazione può manifestarsi in tanti modi differenti. Ha una miriade di modi e sfumature, abbracciando un intero universo di situazioni, modalità e strumenti che vanno ben oltre il parlare.

Uno di questi modi di comunicazione alternativi che non tutti conoscono, e sopratutto che non usano di frequente, è proprio il sorriso.

Quando incontriamo qualcuno che conosciamo, ancora prima di salutare, di solito si accenna un sorriso. Vi capita mai di farlo?

Si tratta di una reazione spontanea del nostro corpo, un’espressione silenziosa ma molto chiara.

Persino da bambini spontaneamente accenniamo un sorriso per “sfogare” una nostra emozione o comunicare uno stato d’animo positivo e sincero.

Nella comunicazione verbale e non verbale, il sorriso ha un potere immenso, ma attenzione a capire qual è il giusto sorriso da mettere in pratica per una corretta comunicazione.

Comunicazione: 3 tipi di Sorriso

A questo proposito, un team di psicologi e neuroscienziati della Cardiff University, ha analizzato le caratteristiche del cosiddetto sorriso sociale, cioè il sorriso involontario nato dalle relazioni sociali ed umane.

Prima di capire come il sorriso aumenta ed incide positivamente anche nel settore della comunicazione, specialmente nella vendita diretta con un cliente, vediamo cos’è il sorriso sociale:

  1. Il sorriso di gratificazione: questo tipo di sorriso è un sorriso di apprezzamento. Un sorriso che apprezza un gesto di un altra persona o verso noi stessi. E’ il sorriso spontaneo che viene anche dopo una battuta o barzelletta.
  2. Il sorriso di affiliazione, attraverso cui esprimiamo la nostra vicinanza emotiva e la nostra comprensione a chi abbiamo davanti. Tipico sorriso adottato quando confortiamo un amico in difficoltà.
  3. Il sorriso di superiorità, con cui indichiamo la nostra posizione nella gerarchia sociale. È il sorriso di superiorità, quel sorrisetto che viene fuori quando sappiamo di valere di più rispetto ad una persona con la quale abbiamo affrontato un paragone o una sfida.

La strategia del Sorriso nella comunicazione

Arriviamo adesso a ciò che ci interessa di più nella comunicazione con il sorriso.

Il sorriso è una componente del linguaggio non verbale ampiamente utilizzata anche nel Dialogo Strategico.

Nel corso degli anni, i più grandi esperti di comunicazione non verbale hanno rilevato quanto le espressioni del viso siano determinanti ai fini dell’impressione suscitata negli altri, a prescindere dalle parole che pronunciamo.

Nella comunicazione è fondamentale saper parlare, sapere dare un tono al discorso e mostrare al nostro interlocutore che siamo preparati sull’argomento. Immaginate un venditore che alle nostre domande insidiose iniziasse a balbettare o a sudare.

Che impressione darebbe a voi? Di certo qualcuno non all’altezza della situazione generando in noi disinteresse e non fiducia.

Se non si è ancora preparati per sostenere un discorso, potremmo farci aiutare proprio dal sorriso strategico. Un viso disteso, accompagnato da un leggero sorriso, suscita fiducia al nostro interlocutore.

Attenzione a non forzare il sorriso. Quando capita la giornata no, si può ridere con la bocca ma essere tristi con gli occhi.

Parlare con il sorriso ci permette di  controllare con assoluta naturalezza tutte le componenti della comunicazione, in modo da utilizzarle per migliorare le nostre relazioni e raggiungere più facilmente i nostri obiettivi, sia personali, sia professionali.

Per migliorare la tua voce, trovare tecniche di rilassamento o semplicemente imparare la respirazione diaframmatica, approfondisci le tue competenze personali tramite il corso di dizione di Dizione.it: il sito dedicato alla Dizione italiana.

Leggi anche “Public Speaking: 7 esercizi per scaldare la voce prima di una performance”

Leggi anche: “5 metodi per recuperare la propria voce”

Scarica le prime 3 lezioni del Video Corso di Dizióne.it

[yikes-mailchimp form=”3″]

Default image
giuseppe ippoliti

Voce pubblicitaria di numerose campagne radiotelevisive nazionali: Zuegg, Barilla, Crik Crok, Trony, Fiat e doppiatore in: The War – Il pianeta delle scimmie – Gabriel Chavarria (film); Dirk Gently – Dustin Milligan (serie tv); Paradise Police – Kevin (cartone animato).

Utilizziamo cookie, anche di terze parti, per fini tecnici, statistici e di profilazione. Cliccando su “Accetto”, acconsenti all’uso dei cookie. Per ulteriori informazioni sui cookie e su come gestirli, consulta la nostra Cookie Policy

Serve una mano?

Siamo qui per darti tutte le informazioni di cui hai bisogno. Scrivici su WhatsApp al 366 366 7166