Dizione e diaframma: l’uso corretto salva le corde vocali

Quando si pensa alla dizione, non si pensa spesso al corretto uso del diaframma.

Le corde vocali hanno una grande importanza (utili, a tal proposito, sono gli esercizi per aiutarne il rilassamento), ci sono altre parti e funzioni del corpo coinvolte nel corretto modo di parlare. Primo tra tutte, l’uso del diaframma; respirare correttamente, dunque, perché la voce altro non è che un’emissione di aria dotata di un suono. Ma come fare?

Per cominciare bisogna imparare a riconoscere le vibrazioni dell’aria che avvengono all’interno dei polmoni e utilizzare il muscolo che separa la cavità toracica da quella addominale mentre si parla, ovvero il diaframma. Un modo per verificarne il corretto utilizzo è quello di appoggiare un mano in corrispondenza della sua posizione nel corpo: se si gonfia e sgonfia quando respiriamo, allora vuol dire che il diaframma è in funzione.

All’inizio non è così semplice individuarlo, ma con il tempo e la costanza vi accorgerete di quanto sia facile. Se ancora non avete capito come avviene la corretta respirazione diaframmatica, sdraiatevi sul letto ed iniziate a respirare coinvolgendo l’aria nella parte bassa dei polmoni. Quando inizierete a respirare correttamente, vedrete la vostra pancia gonfiarsi. Il fatto di stare sdraiati è fondamentale perchè in questo modo lavorerete molto bene la parte bassa dei vostri polmoni che di conseguenza dilaterà anche la pancia.

Tornando poi alle corde vocali, buona abitudine è quella di praticare esercizi volti al rilassamento delle stesse – evitando, per esempio, di bere bibite ghiacciate e preferendo invece quelle calde – e cimentarsi nel giusto modo di farle riscaldare e poi vibrare (prima con le lettere nasali, poi con al pronuncia prolungata della “r” per esempio).

Non ultimi in ordine di importanza per una corretta dizione son anche i muscoli facciali: suggerimenti possono essere quelli di massaggiare la mandibola, aprire e chiudere la bocca, sorridere e poi sporgere le labbra come se si dovesse dare un bacio. Tutti accorgimenti iniziali che devono essere necessariamente seguiti da un vero e proprio corso di dizione, al fine di ottenere i risultati sperati.

Articolo a cura di Valentina Chisari

Scarica le prime 3 lezioni del Video Corso di Dizióne.it

[yikes-mailchimp form=”3″]

Default image
rita

Utilizziamo cookie, anche di terze parti, per fini tecnici, statistici e di profilazione. Cliccando su “Accetto”, acconsenti all’uso dei cookie. Per ulteriori informazioni sui cookie e su come gestirli, consulta la nostra Cookie Policy

Serve una mano?

Siamo qui per darti tutte le informazioni di cui hai bisogno. Scrivici su WhatsApp al 366 366 7166