Public Speaking per formatori: non annoiare i tuoi corsisti

Parlare davanti al pubblico non è semplice, e lo è ancor meno intrattenere una lezione di fronte a una classe. Soprattutto se si tratta di un argomento di per sé non molto accattivante. Quando si parla di professori e formatori, le capacità comunicative vengono messe spesso in secondo piano, come se fossero un optional.

Le conoscenze sono ovviamente la base da cui partire, ma una volta entrati in aula, l’ideale è pensare di essere su un palcoscenico. L’insegnante di storia, quello di matematica, il formatore aziendale… per tutti il trucco è immaginarsi come degli attori. La lezione è una performance, e la classe è il nostro pubblico.

E cosa si fa a teatro? Si prende familiarità con lo spazio, ci si cala nella parte, e si cerca di coinvolgere il pubblico. L’attore, prima di esibirsi conosce già il palcoscenico, e lo stesso deve valere per docenti e formatori. È importante collocarsi in un punto dove tutti possono vederci, in modo da non dare le spalle a nessuno, e poter soprattutto abbracciare il nostro pubblico con lo sguardo.

Una volta scelto il punto ottimale, però non dobbiamo nemmeno piantare le radici. Abbiamo uno spazio a disposizione, tanto vale utilizzarlo. Il linguaggio non verbale spesso è la chiave per recuperare l’attenzione di chi ci ascolta. Accompagnare la spiegazione con degli appunti alla lavagna, passeggiare per l’aula, gesticolare, per coinvolgere una platea è essenziale farci vedere coinvolti a nostra volta, e soprattutto, anche se parlare in pubblico vi mette ansia, cercate di mostrarvi entusiasti. Appassionarsi a un argomento spiegato da un insegnante passivo è dura, ma diventa molto più semplice se è il docente stesso a mostrarsi coinvolto. È una questione di empatia, l’importante è trasmettere energia positiva. Ciò che ha incuriosito te, potrebbe anche incuriosire me. Se non ne sembri entusiasta nemmeno tu che lo insegni, perché dovrei esserlo io?

Poi (questa dritta piacerà molto ai più timidi), va bene che è la vostra lezione, ma cercate di non parlare soltanto voi. Uno dei trucchi per stimolare la vostra classe, è farla parlare. Interagite con il pubblico, invece di aspettare eventuali domande, fatele voi. Lasciate che gli alunni spieghino a parole loro ciò che hanno capito sull’argomento, o che espongano le proprie conoscenze in merito, e a quel punto intervenite con approfondimenti e chiarimenti. E nel farlo, ricordatevi di rispondere a tutta la classe, non alla singola persona con cui avete interagito.

Se si tratta della vostra prima lezione, e non siete molto avvezzi ai discorsi in pubblico, fate il possibile per arrivare preparati. Provate alcuni passaggi allo specchio, registrate la vostra voce e ascoltatevi per vedere l’effetto, riprendetevi in video, coinvolgete anche i vostri amici. Radunate un piccolo pubblico con cui provare la vostra lezione e siate pronti ai suggerimenti. All’inizio potrebbe sembrarvi difficile, ma a furia di provare sarete sempre più sciolti.

Per concludere, l’importante è non essere statici, mostrarsi entusiasti dell’argomento trattato, e coinvolgere il più possibile chi è seduto davanti a voi. La lezione deve diventare un momento interattivo, se possibile con qualche esercitazione pratica. Mettersi all’opera aiuta a focalizzare le idee e a rimanere concentrati.

Articolo a cura di Vittoria Marchi

Per migliorare la tua voce, trovare tecniche di rilassamento o semplicemente imparare la respirazione diaframmatica, approfondisci le tue competenze personali tramite il corso di dizione di Dizione.it: il sito dedicato alla Dizione italiana.

Leggi anche “Comunicazione efficace in 10 mosse”

Leggi anche: “Comunicazione persuasiva: le tecniche per convincere chiunque”

Scarica le prime 3 lezioni del Video Corso di Dizióne.it

[yikes-mailchimp form=”3″]

Default image
giuseppe ippoliti

Voce pubblicitaria di numerose campagne radiotelevisive nazionali: Zuegg, Barilla, Crik Crok, Trony, Fiat e doppiatore in: The War – Il pianeta delle scimmie – Gabriel Chavarria (film); Dirk Gently – Dustin Milligan (serie tv); Paradise Police – Kevin (cartone animato).

Utilizziamo cookie, anche di terze parti, per fini tecnici, statistici e di profilazione. Cliccando su “Accetto”, acconsenti all’uso dei cookie. Per ulteriori informazioni sui cookie e su come gestirli, consulta la nostra Cookie Policy

Serve una mano?

Siamo qui per darti tutte le informazioni di cui hai bisogno. Scrivici su WhatsApp al 366 366 7166

Approfitta degli Sconti Estivi

Arrivano i Summer Sales di Dizione.it

Tutti i Corsi di Dizione in Promozione per il mese di Giugno