La sintesi: come migliorarla

La sintesi è un dono che non sempre si ha, ma non per questo non si può migliorare.
Anche perché, tra i fattori più importanti della comunicazione, esporre in maniera “pulita” è sinonimo di sicurezza.

Essere padroni della propria lingua è di fondamentale importanza per chi lavora nel settore della comunicazione.  Ovviamente, come tutte le cose, ciò richiede un allenamento costante. L’acquisizione di una serie di regole ci consentirà di esporci adeguatamente in ogni contesto in cui ci troviamo, compresa la conduzione di un programma radiofonico.

Diventa, quindi, utile seguire determinati accorgimenti che possono fare la differenza. Tra questi, appunto, la capacità di sintesi. Prendiamo ad esempio il mestiere dello speaker radiofonico. Per ogni conduttore, soprattutto per coloro che hanno la possibilità di trasmettere in una radio “di flusso” in cui la musica risulta predominante, è fondamentale avere dal proprio lato il dono della sintesi. Possedere padronanza significa rendere quanto più incisivo un discorso, specie in questo campo, quando ci si trova a dover fare i conti con un “clock” radiofonico dove i minuti, anzi, i secondi sono contati.

Ma, velocità non è sinonimo di confusione o fretta nel corso della trattazione dei temi oggetto di un format. L’ordine è dato dalla consapevolezza di aver espresso, in maniera precisa, gli elementi che potrebbero stuzzicare l’attenzione degli ascoltatori. Dobbiamo essere in grado di destare in loro curiosità e interesse, affinché si possa creare un legame di fidelizzazione. Obiettivo di tutte le emittenti televisive e radiofoniche.

Anche da questo punto di vista, è necessaria la pratica costante e la conoscenza del pubblico stesso, per capire le reali richieste di quest’ultimo: ciò che vorrebbe ascoltare, non solo musicalmente parlando, ma anche in tema di contenuti da proporre.

Scandire bene le parole secondo una corretta articolazione, pronunciare chiaramente i termini rispettando le regole della dizione, possedere una funzionale dote di sintesi, costruire, volendo, una scaletta per il proprio programma radiofonico, così da avere tutto lo schema chiaro per svolgere il proprio compito in radio, questi gli elementi che, secondo noi, devono appartenere a chi intende cominciare a intraprendere un percorso nel mondo della comunicazione ed, in particolare, in quella radiofonica.

Leggi anche “Problemi con l’attenzione del pubblico? Provate con la “Regola del 3”

Leggi anche: “Ansia da interrogazione: tecniche e metodi per superarla.

Default image
giuseppe ippoliti

Voce pubblicitaria di numerose campagne radiotelevisive nazionali: Zuegg, Barilla, Crik Crok, Trony, Fiat e doppiatore in: The War – Il pianeta delle scimmie – Gabriel Chavarria (film); Dirk Gently – Dustin Milligan (serie tv); Paradise Police – Kevin (cartone animato).

Utilizziamo cookie, anche di terze parti, per fini tecnici, statistici e di profilazione. Cliccando su “Accetto”, acconsenti all’uso dei cookie. Per ulteriori informazioni sui cookie e su come gestirli, consulta la nostra Cookie Policy

Serve una mano?

Siamo qui per darti tutte le informazioni di cui hai bisogno. Scrivici su WhatsApp al 366 366 7166

Approfitta degli Sconti Estivi

Arrivano i Summer Sales di Dizione.it

Tutti i Corsi di Dizione in Promozione per il mese di Giugno