Inglese: i falsi amici più comuni

Quando traduciamo da una lingua straniera, per esempio l’inglese, all’italiano, alcune parole possono suonare molto simili ad altre della nostra lingua, ma in realtà siano false friends, falsi amici.
Sono errori molto comuni nel mondo della traduzione, ma se si impara a smascherarli una volta, non ci si dimentica più.

Cosa significa “falso amico”

I falsi amici sono quelle parole che somigliano incredibilmente a parole presenti in altre lingue, ma che non hanno lo stesso significato, quindi si traducono diversamente. Per questa affinità, però, tendono a trarre in inganno chi le incontra e che, di conseguenza, le traduce nella maniera che più crede appropriata, sbagliando.
Come fare a ricordarsi quali sono? Studiandoli, oppure facendo esperienza di un errore di traduzione che poi, memori, si eviterà la volta successiva, si spera!
In questo articolo ci occupiamo dei falsi amici inglesi più comuni.

Falsi amici inglesi

Nella lingua inglese i falsi amici sono molti, ecco i più diffusi:

Finally: significa finalmente, non alla fine, che invece si traduce con in the end.

Library: se ti dicono “let’s go to the library”, la meta non è la libreria, ma la biblioteca.
The bookshop è la libreria intesa come negozio, the bookshelf invece è il mobile.

Parent: nell’immediato la traduzione che attuiamo con più semplicità sarebbe parenti, ma parent in inglese significa genitore. Parente, invece corrisponde a relative.

Pepperoni: una delle parole più sbagliate nella lingua comune inglese da chi non è madrelingua è questa. Sembrerebbe riferirsi all’ortaggio, ma in realtà significa salsiccia, non peperoni, che invece si traduce con pepper. Attenzione a ordinare la pizza!

Actual: non è attuale, bensì vero, effettivo. Così come actually non significa attualmente ma veramente, in realtà.
Attuale in inglese corrisponde a current, di conseguenza attualmente sarà currently.

To pretend: non significa pretendere, bensì fingere, fare finta. Pretendere, invece, si traduce con to claim.

Novel: qui siamo di fronte a un termine la cui giusta traduzione è esattamente l’opposto di ciò che potrebbe sembrare in in italiano. Infatti se novella corrisponde a racconto breve, novel è romanzo, racconto lungo.
Novella in inglese si traduce con short tale o short story. A volte può essere non tradotto, rimanendo semplicemente novella. E lì il problema diventa degli inglesi!

Questi sono solo alcuni dei falsi amici inglesi, ma una volta che si impara il loro vero significato, non si sbaglia più!
Se ti è piaciuto questo articolo, potrebbe interessarti anche: Dizione: 5 parole italiane non traducibili in inglese.

Default image
Giulia Gullaci

Utilizziamo cookie, anche di terze parti, per fini tecnici, statistici e di profilazione. Cliccando su “Accetto”, acconsenti all’uso dei cookie. Per ulteriori informazioni sui cookie e su come gestirli, consulta la nostra Cookie Policy

Serve una mano?

Siamo qui per darti tutte le informazioni di cui hai bisogno. Scrivici su WhatsApp al 366 366 7166

Approfitta degli Sconti Estivi

Arrivano i Summer Sales di Dizione.it

Tutti i Corsi di Dizione in Promozione per il mese di Giugno