L’accento acuto e grave

In questo articolo approfondiamo le caratteristiche dell’accento acuto e grave. Le due tipologie di accento si utilizzano sulle sillabe che contengono le vocali <e> e <o>. In italiano, infatti, esistono per entrambe due suoni (foni) diversi, uno aperto e uno chiuso.
Le vocali ⟨a⟩, ⟨i⟩ e ⟨u⟩, invece, sono contraddistinte da un unico suono.

Le differenze tra accento acuto e grave

L’accento fonico determina e permette di distinguere la pronuncia aperta di [È] e [Ò] rispetto a quella chiusa di [É] e [Ó].

Come si può notare, in ognuna delle due coppie l’accento è orientato diversamente.

Accento grave

Partendo da una linea verticale |, l’accento grave ha la testa rivolta verso sinistra , come in [È] e [Ò] che sono quindi aperte.

Accento acuto

Partendo da una linea verticale |, l’accento acuto ha la testa rivolta verso destra / , come in [É] e [Ó] che sono chiuse.

La regola aurea

C’è anche una regola importantissima che riguarda la modalità con cui si pone l’accento acuto o grave su una sillaba, e viene definita la regola aurea della dizione:

Quando la sillaba tonica di una parola presenta una ⟨e⟩ o una ⟨o⟩, queste vocali potranno essere aperte o chiuse, a seconda di precise regole ortoepiche. Tutte le vocali delle sillabe su cui non cade l’accento (atone), sono chiuse.

Questa regola è molto importante per evitare l’apertura dei finali di parola, tipica ad esempio di molte aree del Piemonte, della Sardegna, della Campania e della Sicilia.

La bibbia sacra della dizione: il DOP

Il DOP (Dizionario di Ortografia e Pronunzia), viene realizzato in formato cartaceo e pubblicato dalla ERI, antesignana della RAI, nel 1969.

Già dall’inizio degli anni ’60, l’emittente televisiva si faceva promotrice di un’importante campagna di alfabetizzazione con il programma “Non è mai troppo tardi“. Il fine era quello di far conoscere l’italiano scritto e parlato a coloro i quali, per mancanza di istruzione scolastica, parlavano solo dialetto.

Il dizionario, consultabile anche online, è la risorsa più attendibile e utile a cui si possa ricorrere in caso di dubbi sulla pronuncia delle parole.

L’accento fonico è anche l’argomento della seconda puntata del podcast Dizióne Fàcile, che puoi ascoltare qui. Se invece vuoi approfondire l’argomento anche con in nostri insegnanti, un corso di dizione potrebbe fare al caso tuo!

potrebbe fare al caso tuo!

Filippo Bussu
Filippo Bussu

Attore, voice talent, insegnante di Dizione e formatore.

Utilizziamo cookie, anche di terze parti, per fini tecnici, statistici e di profilazione. Cliccando su “Accetto”, acconsenti all’uso dei cookie. Per ulteriori informazioni sui cookie e su come gestirli, consulta la nostra Cookie Policy

Serve una mano?

Siamo qui per darti tutte le informazioni di cui hai bisogno. Scrivici su WhatsApp al 366 366 7166

Sconto di €100
su tutti i Corsi di Dizione.it

SCADE TRA
Giorni
Ore
Minuti
Secondi

*Promo valida fino ad esaurimento posti